Fino all’ultimo miglio: Iorio massacra Toma con proclami trionfalistici sulla legge sanitaria approvata ieri in consiglio intestandosi i meriti. Peccato che la legge sarà inutile
Giugno 15, 2022
Antonio Federico nominato coordinatore regionale per il Molise del M5S
Giugno 15, 2022

Fornelli, Frosolone, Oratino e Sepino nella Guida dei Borghi più belli d’Italia



Ci sono anche 4 Comuni del Molise fra i 334 centri storici selezionati come tra i più caratteristici inseriti nella Guida dei Borghi più belli d’Italia. Si tratta di Fornelli, Frosolone, Oratino e Sepino e sono considerati dei gioielli tra paesaggi incontaminati, sempre più capaci di sedurre il turista italiano e straniero.

L’ammissione all’Associazione avviene attraverso la valutazione di oltre 70 diversi parametri tra qualità architettoniche, culturali e paesaggistiche: e da oggi, sarà possibile arricchire l’esperienza di viaggio nella storia e nelle tradizioni anche nella cultura culinaria. Tra le tante ragioni che attraggono turisti italiani e stranieri verso le diverse destinazioni, la cucina è una delle più importanti essendo quella italiana la più varia al mondo. Gli stranieri, che rappresentano il 36% dei visitatori dei borghi, e gli italiani, sono sempre più sedotti da un turismo lento, da vivere a piedi, in bici o in treno, alla ricerca di panorami ammalianti tra natura e arte, ma soprattutto dai piaceri della tavola, che nei piccoli centri hanno un sapore ancora più autentico.

“La cosa meno facile talvolta per uno straniero è trovare un menu in lingua o un cameriere capace di comprendere non solo l’ordine dei piatti, ma sempre più spesso intolleranze e richieste specifiche, temi su cui il resto del mondo è molto più avanti rispetto all’Italia” commenta Pietro Ruffoni, fondatore di HealthyFood, ideatore di una web app per i borghi attraverso la quale si vuole valorizzare il territorio, fornendo una guida, in 60 lingue diverse di luoghi storici, musei, panorami, mostre ed eventi, insieme a tutte le bellezze di ogni luogo da scoprire a tavola. Uno strumento utilissimo di marketing e promozione anche per ogni trattoria, bar, pub o albergo di ognuno dei 334 luoghi da scoprire.

“Con questo accordo si arricchisce ulteriormente il panorama delle opportunità che l’associazione de I Borghi più belli d’Italia offre ai Borghi associati e alle attività che in essi operano” afferma il presidente Fiorello Primi.

 

Fonte ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.