Isernia: “Insieme per la Pace” evento dell’Associazione di Promozione Sociale “Believe”. Intervenuto anche S.E. Mons. Camillo Cibotti
Aprile 10, 2022
Judo: Luigi Centracchio medaglia d’oro all’European Cup di Lignano Sabbiadoro
Aprile 10, 2022

Coalizione Civica per il Molise, riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa che annuncia la nascita del movimento

Il manifesto "Molise solidale in difesa dei nostri valori"



Ne ha scritto il nostro Direttore nell’editoriale pubblicato questa mattina, analizzando la situazione politica regionale ed annunciando che a breve ci sarebbe stata una svolta per quel che riguarda una possibile coalizione civica. Ed ecco che abbiamo ricevuto poco dopo il comunicato stampa che annuncia la nascita del movimento, anche se non firmato da nessuno. Resta dunque il mistero su chi sarà a capo della stessa.
Di seguito la nota integrale:

La Coalizione civica per il Molise è nata per impegnarsi a fermare la decadenza economica, sociale, culturale, demografica, politica che da oltre un decennio sta attanagliando la nostra regione a causa soprattutto dell’incapacità dimostrata da una classe dirigente irresponsabile. Per uscire da questa situazione è necessario mettere in campo un progetto di grande innovazione economica, sociale, tecnologica e culturale condiviso con i cittadini e con tutte le componenti sociali della nostra regione. Per questo motivo a partire dal prossimo mese di maggio la Coalizione civica organizzerà alcune iniziative per confrontarsi con i cittadini su alcune grandi questioni da cui dipenderà il futuro della nostra regione e per condividere un percorso che ha come obiettivo, nel segno della discontinuità, quello di rendere gli stessi cittadini protagonisti di un profondo cambiamento del governo della cosa pubblica e porre fine all’occupazione privatistica, familistica e particolaristica della politica. E’ necessario archiviare una volta per tutte l’epoca del trasformismo e del gattopardismo che rende vano ogni programma, ogni tentativo di riportare al centro dell’azione politica il “bene comune”.

Il percorso di confronto con la cittadinanza e con le forze sociali della Coalizione civica partirà da Campobasso, dove sarà organizzata una iniziativa dedicata alla disastrata sanità molisana. In quella sede sarà illustrato un progetto di sanità territoriale che, puntando all’integrazione tra gli strumenti sanitari e quelli sociali, sia in grado di dare risposte ai cittadini e proteggere efficacemente tutte le fragilità.

La seconda iniziativa si terrà ad Isernia dove si discuterà di una proposta innovativa sulle Comunità energetiche rinnovabili per tutelare i redditi dei cittadini, fermare il devastante cambiamento climatico e contribuire all’indipendenza e all’autonomia energetica del nostro paese. Il Molise, per le caratteristiche che ha, può rappresentare un vero e proprio laboratorio dove costruire processi di partecipazione e innovazione che possono innescare un profondo cambiamento dei territori nell’ottica di una maggiore giustizia ambientale e sociale.

Il terzo appuntamento si terrà a Termoli dove si parlerà di un tema che certamente riguarda da vicino quel territorio ma che avrà ricadute notevoli sull’intera regione. Si tratta della Gigafactoryitaliana di Stellantis da realizzare proprio a Termoli. L’installazione e il funzionamento della Gigafactory di Termoli sono tra le principali leve per il passaggio del nostro paese alla mobilità elettrica, ma per la nostra regione possono essere molto di più. Possono e devono essere l’occasione per fare del Molise, terra con un grande passato, anche la terra di una grande modernità.

Serve, per questo, una complessa strategia di intervento delle istituzioni, nel campo della formazione e della ricerca, per fare del Molise il luogo della innovazione in tutti i settori dell’economia e della società.

Nei prossimi giorni saranno forniti ulteriori dettagli sulle tre iniziative. Notizie e documenti sono consultabili sul sito della Coalizione civica per il Molise(www.coalizionecivicamolise.com) e sui social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.