Campobasso. Castello Monforte chiuso e degrado del viale. La delusione dei turisti “Non si può fare di meglio?”
Giugno 12, 2022
Venafro.”Infrastrutture, Mobilità e rilancio del Territorio – non solo PNRR”, convegno promosso dal PD
Giugno 12, 2022

Venafro, finanziamenti per la mensa scolastica del Don Giulio Testa



Nuovo finanziamento per l’edilizia scolastica a Venafro: il Comune ha infatti ottenuto il finanziamento di € 300.000 per l’ampliamento dell’edificio scolastico Don Giulio Testa in via Machiavelli, da destinare a locali per la mensa scolastica.

Si tratta del secondo dei quattro bandi del Ministero dell’Istruzione pubblicati lo scorso mese di febbraio nell’ambito del PNRR e a cui il Comune ha partecipato. Tra i sei interventi ammessi a finanziamento per la Regione Molise c’è quello candidato dal Comune di Venafro. Tra l’altro quello di Venafro è l’unico intervento ammesso in maniera definitiva, mentre per gli altri cinque si tratta di un’ammissione con riserva. Con l’ampliamento previsto della scuola Don Giulio Testa sarà possibile realizzare locali all’avanguardia da destinare a mensa scolastica, così consentendo ai bambini dell’infanzia di potere avere maggiori spazi a disposizione per le proprie attività didattiche e formative.

“Voglio ricordare che già alcune settimane fa il Comune di Venafro è risultato tra i 216 interventi in tutta Italia finanziati sul bando nuove scuole, ottenendo € 8.340.000 per la demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico di via Maiella, storica sede della Scuola Media “L. Pilla” chiusa dal 2009 dopo il terremoto di L’Aquila – ha dichiarato il Sindaco Alfredo Ricci -. Proprio su questo fronte, in questi giorni ci sono stati diversi incontri da remoto con il Ministero per definire i dettagli operativi per portare avanti la procedura che consentirà di realizzare il nuovo edificio e la nuova palestra di via Maiella. Il Ministero si occuperà della progettazione della fattibilità tecnico-economica, dopodiché il Comune procederà con le ulteriori fasi fino alla esecuzione dell’intervento.

I due finanziamenti ottenuti in queste settimane, quello per la demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico di via Maiella e quello per l’ampliamento del Don Giulio Testa, per un totale di euro 8.640.000, confermano ancora una volta il lavoro svolto in questi anni, concretizzato nelle candidature ai vari bandi PNRR degli ultimi mesi e nei risultati che ne sono venuti. Si tratta – ha continuato Ricci – di un lavoro di programmazione e studio di una strategia che consentirà non solo di superare le criticità nell’edilizia scolastica che si trascinano da troppo tempo a Venafro, ma anche di guardare oltre il contingente, realizzando scuole innovative e sicure per i nostri bambini e ragazzi.

Voglio ringraziare l’ufficio tecnico comunale per l’impegno che continua a profondere, nonostante le difficoltà di organico, e gli amici dell’Amministrazione per il sostegno e il lavoro di squadra che non fanno mancare mai.

Attendiamo a breve altri risultati, consapevoli di come abbiamo lavorato in questi anni, puntando ai risultati piuttosto che alle chiacchiere. Le chiacchiere e i livori li lasciamo agli altri, a chi pone al centro soltanto i propri obiettivi personali, e non la città; l’Amministrazione che mi onoro di guidare guarda al presente con impegno e al futuro con fiducia, ponendo al centro sempre e soltanto Venafro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.